Pubblicato il 18 mar , 2013 in Animazione

I Croods


ICroodsC’era una volta l’età della pietra, quando gli uomini stavano nelle caverne per proteggersi dalle bestie feroci e trovare di cosa cibarsi significava rischiare la vita. Tutto era molto diverso, allora, tranne … l’adolescenza. Eep è la figlia maggiore dei Croods e non ce la fa più ad accontentarsi della mera sopravvivenza; vuole uscire, curiosare, in una parola: vivere. Perché mai tutto ciò che è nuovo dev’essere considerato letale? Eep proprio non se lo spiega e, quando incontra Guy, si mette al suo seguito, rivoluzionando la propria esistenza e quella di tutta la famiglia.
Sì, perché i Croods sono così uniti che si potrebbero dire appiccicati. Il capofamiglia, un cavernicolo che non ha mai avuto un’idea né ha mai sentito il bisogno di averla, ha fatto della protezione di moglie e figli la sua missione (di strappare la suocera alla morte farebbe anche a meno, ma è inclusa nel pacchetto) e gli animatori della DreamWorks giocano bene e a lungo sulla compattezza del clan, sui problemi che derivano dal dover restare sempre vicini ed uniti, e incollano i personaggi tra loro creando divertenti effetti a catena e rovinosi effetti “elastico”, più slapstick che mai. Ma non è solo questione di movimentare la commedia o di renderla fisica, insistendo così sull’animalità degli uomini primitivi: è soprattutto per parlare di legami e di senso della famiglia che gli autori dei Croods spingono su questo pedale. Così, quella che poteva sembrare una trovata facile, in salsa Flinstones, si rivela invece un film spiritoso e sentimentale, nel senso positivo del termine.
Poi arrivano anche le scoperte e le invenzioni che punteggiano il viaggio degli eroi verso il “domani”: il fuoco, le scarpe, le automobili (su quattro zampe), persino una sorta di navicella spaziale. Ma, ancora una volta, è più spettacolare la visione del cielo stellato (preclusa a chi non aveva il coraggio di affrontare la notte all’aperto) o quella dell’acqua del mare. La seconda trovata del film, infatti, è proprio quella di offrirci ogni scoperta come un’occasione di riscoperta, senza per questo farsi pedante o istruttivo (ma romantico sì).
Dietro la ragazzina coraggiosa che vuole cambiare lo stato delle cose e il genitore protettivo, che vorrebbe tenerla lontana da tutto, s’intravede la mano di Chris Sanders che già aveva vergato i corpulenti vichinghi e il “diverso” Ichab di Dragon Trainer, anche se la prima versione del copione è opera del coregista DeMicco e dell’ex Monty Python John Cleese. Migliore attore non protagonista: il bradipo Laccio, responsabile anche di un’elettrizzante colonna sonora…

Guarda il Trailer:

 

Versione: Video: DvdRip – Audio: MD – Qualità V:9.8 – A:6.5
Streaming:

VideoPremium
NowVideo
StreamThis
RapidVideo

Download:
NowDownload
RapidGator: Parte1Parte2
DDlStorage: Parte1Parte2
Netload
: Parte1Parte2










Se hai Gradito il Nostro Lavoro Clicca su uno dei Pulsanti Qui sotto!






  • http://internet rebecca lamanna

    e bello il film

  • Gloria(

    Come si fa a vederlo

  • antonio

    non riesco a vederlo ma come si fa